Tag Archive: cheese


La ricetta che vi propongo rappresenta in pieno la regione in cui vivo: infatti abbiamo la fortuna di poter godere della presenza sia del mare che della montagna. Si tratta di un piatto adatto ad una festosa cena estiva tra amici e di semplice realizzazione la cui preparazione può essere resa ancora più agevole se divisa in due fasi: le pallotte possono essere preparate il giorno prima, conservate in frigorifero ben chiuse e fritte poco prima dell’utilizzo.

Le cozze devono essere freschissime ed acquistate nella loro confezione originale, conservate in frigorifero e pulite poco tempo prima della cottura.

Le cozze e pallotte sono adatte ad essere servite come antipasto o come piatto principale: dipende dalla porzione. È un piatto adatto anche agli intolleranti al glutine non essendoci nessun tipo di farina nella preparazione; chiaramente se è previsto del pane bruschettato da accompagnamento ci si dovrà regolare di conseguenza.

SONY DSC

Continua a leggere

Annunci

Ora vi porto in Galles per gustare una ricetta della loro tradizione: le salsicce gallesi. Non lasciatevi ingannare dal nome perché sono sì salsicce, ma vegetariane! Si tratta di polpette di realizzate con formaggio di produzione gallese: in passato si preparavano con il Glamorgan, oggi con il Caerphilly cheese, che è un formaggio prodotto con latte di mucca, a pasta piuttosto friabile con la scorza molto compatta e con l’interno più morbido. Ha un sapore di media intensità, con circa il 48% di grassi, piuttosto sapido e per questa caratteristiche era in passato consumato in grandi quantità dai minatori che reintegravano i sali persi durante il loro duro lavoro pasteggiando con questo formaggio salato e dalla scorza dura.

Attualmente il ciclo produttivo industriale ha reso il formaggio diverso sia nella forma che nel gusto rendendolo più adatto al fabbisogno nutritivo attuale: sono rimasti un paio di produttori che rispettano totalmente sia la forma tondeggiante che la stagionatura più lunga come tutto il ciclo produttivo tradizionale.

Chiaramente non potendo reperire facilmente sul mercato il formaggio Caerphilly per realizzare questa ricetta bisogna procurarsi un formaggio di latte di mucca, con gusto non troppo forte e che si possa tritare nel mixer: ad esempio del Montasio o dell’Asiago non troppo stagionati.

Altra modifica che ho apportato consiste nella frittura: la ricetta originale la prevede nel burro, io ho preferito utilizzare l’olio di arachidi. A voi la scelta e vi assicuro che sono delle salsicce buonissime e assai gustose.

SONY DSC

Continua a leggere

Il fiadone o il fiadoncino non può mancare sulle tavole degli abruzzesi nel periodo pasquale. Si tratta di uno stuzzichino salato a base di formaggio a forma di raviolo nella versione piccola, o di tortina nella versione grande. Personalmente preferisco la versione piccola: il fiadoncino appunto.

Essendo una ricetta della tradizione, ogni famiglia usa la propria ricetta e ce ne sono davvero tante versioni: con il ripieno di formaggio di mucca, di pecora, misto, con l’involucro di pasta salata o dolce, a seconda delle zone e dei gusti fino ad arrivare alla versione completamente dolce che si realizza con il formaggio fresco non salato diventando una vera torta di formaggio.

Io vi propongo la mia ricetta di fiadoncini realizzati con ripieno di Parmigiano Reggiano grattugiato, se volete un gusto più spiccato basta aggiungere una parte di formaggio pecorino grattugiato.

SONY DSC

Continua a leggere

Vi suggerisco una ricetta molto versatile: a seconda dell’accompagnamento e della porzione può essere presentata come antipasto, secondo piatto o piatto unico.

Io la presento in piccola porzione, accompagnato dal chutney di cipolle rosse, se si vuole un secondo piatto è preferibile servirlo accompagnato con verdure, se invece si vuole ottenere un piatto unico basta aumentare un po’ la porzione e accompagnare il formaggio con patate e insalata. Si prepara veramente in pochissimo tempo, in modo molto semplice: l’importante è avere una buona padella antiaderente. Bisogna andare alla ricerca di un formaggio fresco ben pressato e leggermente salato, se avete la fortuna di avere un produttore locale sicuramente non avrete problemi di reperibilità. Il formaggio deve essere fresco altrimenti avrete dei problemi durante l’arrostitura in padella: il formaggio potrebbe iniziare a filare. Questa è una ricetta adatta a vegetariani e celiaci.

SONY DSC

Continua a leggere

Come anticipato, ecco un vero piatto antifreddo! Deliziose crêpes croccanti fuori ma con un sorprendente e delicato cuore fondente.

Sono un piatto perfetto da gustare in compagnia in una fredda sera invernale; si tratta di un piatto vegetariano e (se prepariamo le crêpes usando farina di riso) adatto anche ai celiaci.

Per preparare le crêpes mi sono servita della ricetta che vi ho già proposto in un altro post; qui dunque vi illustrerò solo la procedura di composizione e gratinatura. Se si vuol fare un piatto completamente vegetariano si potrà usare un brodo vegetale, come ho fatto io; altrimenti si può benissimo adoperare un brodo di carne. In caso di estrema fretta utilizzate un dado o un brodo granulare di ottima qualità.

SONY DSC

Continua a leggere

Questa è la mia versione personalizzata della classica pasta alla carbonara. È molto profumata e presenta una gradevolissima nota croccante data dalla tostatura delle lamelle di mandorle.

Sicuramente molti troveranno sbagliato il passaggio della pasta in padella, ma io non amo l’uovo cremoso e devo ovviare. Chi invece lo gradisce può tranquillamente scolare e condire la pasta direttamente in un grande piatto da portata precedentemente riscaldato.

Chiaramente si tratta sempre di una ricetta di facile e veloce realizzazione.

SONY DSC

Continua a leggere