Category: Secondi di pesce


Questa ricetta è di facilissima realizzazione. L’unica parte “impegnativa” riguarda il taglio delle verdure di accompagnamento. Per il resto è davvero un piatto che si prepara da se risultando comunque gradevole sia alla vista che al palato.

La salsa proposta può essere accompaganta anche ad altri tipi di pesce o a piatti di carne, purchè cotti alla griglia.

E una ricetta adatta a tutte le stagioni ed anche per una cena in famiglia o tra amici.

Le quantità delle varie verdure da utilizzare non sono indicate per lasciare spazio al gusto personale, fermo restando l’avocado.

SONY DSC

Continua a leggere

Annunci

Con l’arrivo del caldo si gradiscono piatti freschi e di veloce preparazione che non richiedono lunghi tempi di cottura davanti ai fornelli.

Oggi vi propongo un fresco cous cous di veloce preparazione che sostituisce benissimo un’insalata di pasta o di riso che richiede tempi più lunghi.

Il cous cous è un alimento tipico del Nord Africa e Sicilia, diffusosi poi in tutta Italia. Si tratta di granelli di semola di grano duro cotti tradizionalmente al vapore, che solitamente accompagnano carni in umido e/o verdure bollite, il tutto reso più o meno piccante a seconda del gusto.

In Italia il cous cous è piatto tipico del trapanese, in cui la semola viene cotta in una speciale pentola di terracotta e condita con zuppa di pesce.

In passato la cottura a vapore veniva fatta a mano in tre fasi; attualmente la meccanizzazione dei processi lavorativi ha reso tutto molto più facile collocando sul mercato la semola già precotta ed essiccata, pronta solo da far rinvenire in acqua.

SONY DSC Continua a leggere

La ricetta che vi propongo rappresenta in pieno la regione in cui vivo: infatti abbiamo la fortuna di poter godere della presenza sia del mare che della montagna. Si tratta di un piatto adatto ad una festosa cena estiva tra amici e di semplice realizzazione la cui preparazione può essere resa ancora più agevole se divisa in due fasi: le pallotte possono essere preparate il giorno prima, conservate in frigorifero ben chiuse e fritte poco prima dell’utilizzo.

Le cozze devono essere freschissime ed acquistate nella loro confezione originale, conservate in frigorifero e pulite poco tempo prima della cottura.

Le cozze e pallotte sono adatte ad essere servite come antipasto o come piatto principale: dipende dalla porzione. È un piatto adatto anche agli intolleranti al glutine non essendoci nessun tipo di farina nella preparazione; chiaramente se è previsto del pane bruschettato da accompagnamento ci si dovrà regolare di conseguenza.

SONY DSC

Continua a leggere

La paella è un piatto della tradizione spagnola originario delle campagne della Valencia e delle cambuse dei pescherecci, preparato con ciò che la dispensa offriva. Solo nel XIX secolo si diffuse nei chioschi e successivamente nelle trattorie e nei locali di ristoro. Oggi chi si reca in Spagna per svago o per lavoro non può fare a meno di assaggiare questa specialità che si prepara di pesce, di carne o mista (come piace a me).

Tradizionalmente la paella viene preparata in una padella (appunto) di ferro, in modo che il riso formi una gustosa crosticina sul fondo, anche se oggi si utilizzano generalmente le padelle antiaderenti. Deve essere larga, con 2 manici laterali per scuotere il riso che va mescolato poco, dai bordi alti circa 6 cm e per 4 persone deve essere di circa 45 cm di diametro fino ad arrivare a 1 m di diametro per circa 10 persone: uno spettacolo!

Bisogna utilizzare un riso che rilasci poco amido lasciando i chicchi ben sgranati: un parboiled va benissimo. Da ricordare: non prevede mai l’utilizzo di aglio e gli ingredienti sono comunque di libera scelta. La paella è un piatto profumatissimo e coloratissimo, già a vedersi è una festa e, visto che in questo periodo per me non sono previste vacanze, facciamo insieme un viaggio in Spagna senza partire!

SONY DSC

Continua a leggere

Un piatto di pesce semplice che si prepara facilmente e che non richiede una particolare abilità in cucina. La parte più antipatica è proprio la pulizia delle seppie, ma se si conosce un pescivendolo volenteroso… il problema viene facilmente superato!

È una ricetta dal doppio uso: servita in piccola porzione può andare benissimo per un antipasto, in quantità maggiore sarà un piatto unico seguito da un fresco dessert: il syllabub, con il suo gusto agrumato, è adattissimo.

SONY DSC

Continua a leggere

Ecco a voi una gustosa idea di menu per festeggiare la romantica serata di San Valentino senza lavorare troppo.

Antipasto: Sformatini di melanzane

Primo piatto: Gnocchi di ricotta al sugo di scampi

Secondo piatto: Coda di rospo con zucchine grigliate in salsa verde

Dessert: Panna cotta

Buon appetito a tutti! 🙂