Category: Dolcezze per il caffè


Questa è una ricetta classica della pasticceria italiana. Infatti le lingue di gatto sono gradite a tutti, facili da realizzare ed ottima idea come dolce pensiero da regalare in qualsiasi occasione. Sono biscotti adatti ad accompagnare thè, caffè, cioccolato e gelati o come fine pasto abbinati ad un vino dolce.

Dopo la cottura ed il raffreddamento, le lingue di gatto vanno conservate in una scatola di latta per quattro-cinque giorni al massimo. Temono l’umidità.

SONY DSC

Continua a leggere

Annunci

Oggi vi propongo una mia ricetta di famiglia adatta per festeggiare l’arrivo del vino nuovo in quanto questi biscotti si sposano benissimo con un bicchierino di vino novello o dolce.

Sono di facilissima realizzazione, molto profumati e anche adatti per un piccolo regalo in previsione delle prossime festività o come dolce pensiero per un invito a cena.

Si mantengono inalterati per almeno una settimana purchè conservati ben chiusi in una scatola per biscotti.

Le proporzioni di frutta secca non sono vincolanti e possono essere modificate a piacimento a seconda dei gusti personali.

Un consiglio: la dolcezza dei biscotti dipende anche dal tipo di vino utilizzato nell’impasto; un vino bianco secco renderà i biscotti meno dolci mentre un vino bianco dolce ne aumenterà la dolcezza.

SONY DSC

 

Continua a leggere

Zuccherini digestivi

Durante un recente viaggio in montagna, assieme al caffè, il gentilissimo ristoratore ha servito anche delle zollette di zucchero profumatissime da sciogliere, volendo, nel caffè stesso.

Mi ha gentilmente fornito delle spiegazioni e siccome, per ottenere un risultato ottimale, è necessario avere la pazienza di attendere almeno sei settimane, ho pensato che sarebbe una bella idea come dolce pensiero natalizio per le persone a noi care.

La zolletta si può utilizzare sia per dolcificare e profumare un caldo caffè che per aromatizzare e dolcificare un bicchierino di grappa bianca secca.

Provate!

SONY DSC

 

Continua a leggere

Incrementiamo la categoria “dolcezze per il caffè” con questi biscottini alle mandorle facilissimi e velocissimi da fare, adatti anche alle persone intolleranti al glutine. Sono di sicura riuscita, danno molta soddisfazione e sono molto graditi quando vengono ricevuti in dono come dolce pensiero.

Si tratta di una ricetta semplice; raccomando due soli accorgimenti: vanno sorvegliati perché tendono subito a colorirsi nella parte inferiore; la farina di mandorle deve essere di ottima qualità.

Con la dose indicata si ottiene circa una dozzina di biscottini.

SONY DSC

Continua a leggere

Continuiamo con i dolci di Carnevale: le castagnole. Si tratta di palline di pasta dolce fritta e cosparsa di zucchero a velo. Sono sfiziose, una tira l’altra e, specialmente se ci sono dei ragazzi in casa, finiscono in un attimo! Fornisco una dose abbondante, sufficiente per 12 persone: potrebbe sembrare troppo, ma visto che si conservano bene per più giorni, consiglio di impastare metà dose se si è in pochi, altrimenti fatele lo stesso e regalatele  a qualcuno che sicuramente sarà felice di ricevere un dolce pensiero!

Altro consiglio: cospargere con lo zucchero a velo solo a raffreddamento avvenuto. Se le castagnole vengono preparate in abbondanza vanno zuccherate a mano a mano che vengono servite in modo che lo zucchero abbia un aspetto più fresco e la castagnola risulterà più accattivante alla vista.

Come per le chiacchiere, anche per le castagnole la componente alcoolica è necessaria nell’impasto. Io ho utilizzato il classico liquore all’anice perché rilascia un gradevole aroma nella preparazione.

SONY DSC

Continua a leggere

Con questa semplicissima ricetta inauguriamo una nuova categoria: le dolcezze per il caffè. Si tratta di piccoli dolci, biscottini, bon bons da accompagnare con una tazzina di profumato caffè. Si preparano molto facilmente e rendono molto piacevole un caffè offerto in casa ad amici oppure è un’idea da portare in dono a qualcuno, confezionando le dolcezze con cura, spendendo molto meno dell’acquisto di una scatola di cioccolatini , in più si offre qualcosa fatto con le proprie mani e questo non ha prezzo!

Vi propongo un fudge molto semplice, arricchito con lamelle di mandorle, ottenendo una consistenza simile a quella dei cremini. Si conservano per qualche giorno fuori dal frigorifero in una scatola chiusa mantenendo sempre la loro tipica consistenza cremosa, altrimenti in frigorifero ancora più a lungo: anche una decina di giorni. Ma state pur certi che una volta preparati non si hanno problemi di conservabilità: uno tira l’altro e spariscono in fretta!

SONY DSC

Continua a leggere