Category: Gran Bretagna


Ora vi porto in Galles per gustare una ricetta della loro tradizione: le salsicce gallesi. Non lasciatevi ingannare dal nome perché sono sì salsicce, ma vegetariane! Si tratta di polpette di realizzate con formaggio di produzione gallese: in passato si preparavano con il Glamorgan, oggi con il Caerphilly cheese, che è un formaggio prodotto con latte di mucca, a pasta piuttosto friabile con la scorza molto compatta e con l’interno più morbido. Ha un sapore di media intensità, con circa il 48% di grassi, piuttosto sapido e per questa caratteristiche era in passato consumato in grandi quantità dai minatori che reintegravano i sali persi durante il loro duro lavoro pasteggiando con questo formaggio salato e dalla scorza dura.

Attualmente il ciclo produttivo industriale ha reso il formaggio diverso sia nella forma che nel gusto rendendolo più adatto al fabbisogno nutritivo attuale: sono rimasti un paio di produttori che rispettano totalmente sia la forma tondeggiante che la stagionatura più lunga come tutto il ciclo produttivo tradizionale.

Chiaramente non potendo reperire facilmente sul mercato il formaggio Caerphilly per realizzare questa ricetta bisogna procurarsi un formaggio di latte di mucca, con gusto non troppo forte e che si possa tritare nel mixer: ad esempio del Montasio o dell’Asiago non troppo stagionati.

Altra modifica che ho apportato consiste nella frittura: la ricetta originale la prevede nel burro, io ho preferito utilizzare l’olio di arachidi. A voi la scelta e vi assicuro che sono delle salsicce buonissime e assai gustose.

SONY DSC

Continua a leggere

Annunci

Ci sono tantissime varietà di torte inglesi di mele, questa a me piace molto perché ha una consistenza completamente diversa dalle comuni torte di mele. Ricorda una crema cotta, ma nello stesso tempo una crêpe spessa: da provare. Non si aggiungono grassi nella preparazione, quindi se si decide di consumarla senza l’aggiunta di gelato alla vaniglia o di panna semi montata, possiamo dire che è un dolce leggero. Personalmente sono molto legata ai dolci di origine inglese, mi ricordano la mia infanzia e li proporrò spesso!

Si prepara velocissimamente e non necessita di planetaria, bastano le comuni fruste elettriche. Se si utilizza uno stampo a cerniera consiglio di stendere un foglio di alluminio sulla griglia di appoggio: potrebbe fuoriuscire un po’ di impasto.

SONY DSC

Continua a leggere

Questo è un dessert facilissimo che risolve anche il problema del dolce in caso di ospiti inattesi. Si prepara in pochissimo tempo, è a base di panna leggermente montata e consiglio di offrirlo in piccoli bicchieri. È un dopopasto molto diffuso in Inghilterra e risale al XVIII secolo: la ricetta originale prevede il loro tipico sherry. Io l’ho preparato profumandolo con note agrumate e dunque reso gradito dopo un pasto a base di pesce. Chiaramente si può utilizzare il liquore che più è gradito purché non troppo secco.

SONY DSC

Continua a leggere