Archive for novembre, 2013


Con il freddo che è arrivato il forno è praticamente sempre acceso. Dopotutto ha avuto una estate intera per riposarsi! Vi propongo un secondo di carne con una croccantezza che non ha nulla da invidiare alle classiche cotolette; in più sono completamente senza glutine e quindi perfette per i nostri amici celiaci.

È un piatto di facile realizzazione: basta solo una mezz’oretta! La particolare croccantezza è data dall’uso della farina di mais tostato per panature abbinato alle varie spezie: vi assicuro che trasformerà una semplice bistecca in un piatto saporito e gustoso senza rinunciare alla leggerezza.

Continua a leggere

Annunci

Con il freddo che è arrivato, oggi prepariamo un piatto povero e semplice ma ricco di gusto e che sicuramente ci riscalderà. Prepareremo delle sagne con aggiunta di farina di farro, che conferirà alla pasta una ruvidità particolare e un sapore molto gradevole, condite con ceci. Le sagne sono un formato di pasta bianca (senza uova) tipico dell’Abruzzo e di alcune zone del Lazio; sono di fatto, nella versione più semplice, delle tagliatelle segmentate in pezzi più piccoli.

Questo piatto è adatto a vegetariani e vegani poiché non prevede l’aggiunta di alcun tipo di grasso animale; chi volesse arricchirlo può comunque aggiungere cubetti di prosciutto o pancetta al soffritto. Il gusto tuttavia non risente affatto della mancanza di salumi o grassi del genere, perché è comunque profumatissimo!

Con queste dosi otterrete sagne per almeno 6 persone; se non avete bisogno di tutte le sagne preparate, potete benissimo conservarle in congelatore ponendole a congelare larghe su un vassoio e, una volta che si saranno congelate, riunendole in un sacchetto di plastica. Avrete così sempre pronte delle gustose sagne per una ricetta last-minute!

SONY DSC

Continua a leggere

Come anticipato, ecco un vero piatto antifreddo! Deliziose crêpes croccanti fuori ma con un sorprendente e delicato cuore fondente.

Sono un piatto perfetto da gustare in compagnia in una fredda sera invernale; si tratta di un piatto vegetariano e (se prepariamo le crêpes usando farina di riso) adatto anche ai celiaci.

Per preparare le crêpes mi sono servita della ricetta che vi ho già proposto in un altro post; qui dunque vi illustrerò solo la procedura di composizione e gratinatura. Se si vuol fare un piatto completamente vegetariano si potrà usare un brodo vegetale, come ho fatto io; altrimenti si può benissimo adoperare un brodo di carne. In caso di estrema fretta utilizzate un dado o un brodo granulare di ottima qualità.

SONY DSC

Continua a leggere

Oggi vi porto in Alsazia: un posto incantevole e incantato. Passeggiando per i vicoli di paesini curatissimi e ricchi di storia si incontrano botteghe di antiquari e ceramisti, e da forni e pasticcerie si sprigionano dei profumini irresistibili.

Tutti i fornai e pasticcieri preparano il tipico kougelhopf offrendone un pezzettino per assaggio, ben sapendo che chiunque ne acquisterà uno intero dopo la prova… e chiaramente anch’io fui tra quelli!

Subito mi sono messa alla ricerca del particolare stampo in terracotta cercando anche la ricetta che molto gentilmente mi ha fornito la signora del forno. Il procedimento poi l’ho sperimentato da sola e il dolce è venuto buonissimo. Non aspettatevi un gusto molto dolce, anzi la dolcezza viene conferita dall’uvetta. Il tutto risulta molto gradevole e il sapore di questo dolce ben si accompagna a un vino bianco dolce con note fruttate.

Ci sono moltissimi modi di chiamare questo squisito dolce: i più comuni, oltre a kougelhopf, sono kouglof, kougelhof, kugelhof, kugelopf, kugelhopf e kouglouf!

Continua a leggere

Continuiamo con le ricette di base. Vi propongo la ricetta per le crêpes che personalmente preparo spesso variando sempre i ripieni.

Sono molto facili da preparare e, siccome non aggiungo grassi alla preparazione, vi consiglio di utilizzare un ottimo antiaderente, altrimenti dovrete spennellare il fondo della padella. Ultimamente si trovano delle padelle rivestite internamente con granulato di pietra, ve le consiglio: le ho trovate veramente ottime per chi preferisce cucinare senza aggiunta di grassi.

Questa è una ricetta base, quindi si presta a tantissime preparazioni – sia dolci che salate – che vi proporrò. Vedrete che nell’impasto seguirò un ordine diverso da quello che di solito si segue nella preparazione delle crêpes: poi vi spiegherò il perchè.

Sostituendo la farina di frumento con quella di riso potrete benissimo prepararle anche per coloro che sono intolleranti al glutine preparando il tutto in un’altra ciotola, utilizzando utensili a parte e cuocendo in un’altra padella. Altrimenti se avete un ospite con questa caratteristica preparatele tutte con farina di riso: farete felici tutti e voi avrete un lavoro più semplice!

SONY DSC

Continua a leggere

Esistono molte varianti di gaufres a seconda del paese dove si cerca la ricetta. Più o meno sono abbastanza simili tra loro differendo per la quantità di zucchero, del tipo di lievito o spessore.  L’unico fattore che hanno veramente in comune è la superficie “goffrata” e la cottura tra due piastre roventi.

Questa è la ricetta che preparo personalmente nella piastra che dà ai gaufres una forma a cuoricino. Sono ottime gaufrettes da accompagnare con cioccolata calda, confettura, crema di nocciole, frutta fresca, una pallina di gelato, panna montata o ciò che più vi piace.

In questa preparazione preferisco utilizzare della margarina di ottima qualità piuttosto che il burro in quanto non amo un gusto troppo “burroso”, ma se a voi non dispiace usate pure il burro e la ricetta comunque riuscirà perfettamente.

È importante che le piastre siano antiaderenti, altrimenti armatevi di santa pazienza e con un pennellino da cucina spennellate leggermente le piastre con burro fuso ad ogni cottura.

Continua a leggere